Ultima modifica: 23 febbraio 2016

27 gennaio 2015 – Giorno della memoria

27 gennaio 2015, a settant’ anni dalla liberazione del campo di concentramento di Auschwitz, la scuola secondaria di I grado Leonetto Tintori ha ricordato le vittime della barbarie nazista, ma non solo. Quest’anno  infatti  si è voluto ricordare tutte le violenze, tutti i campi di concentramento, di sterminio che popolano il nostro Pianeta.

I recenti avvenimenti di Parigi  hanno spinto tutte le 18 classi  a riflettere  sul tema della libertà d’espressione, come uno dei diritti fondamentali della libertà umana e a ricordare chi è disposto a sacrificare la sua vita per questo. Così dalle parole, dalle riflessioni sono nati tanti striscioni, in tante lingue, affissi ai cancelli della scuola come sintesi dei pensieri dei ragazzi per far riflettere … soprattutto gli adulti.

Nella mattinata  le classi terza B, E, F, alla presenza della presidente del consiglio comunale Ilaria Santi e dell’ assessore al personale Benedetta Squitteri hanno allestito una lettura scenica da testi sulla shoah e da altri composti direttamente da loro,  a seguito della visita svolta al Museo della Deportazione  e delle riflessioni svolte in classe; sono stati accompagnati da musiche eseguite dai loro insegnanti. Inoltre hanno elaborato dei disegni sullo stesso tema, che sono stati esposti nell’atrio della scuola.

foto degli striscioni

Foto panoramica degli striscioni affissi ai cancelli della Scuola Tintori

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi